Valutazione usato: come farla e quali offerte scegliere

La valutazione dell’usato è sempre molto difficile. Quando si sta per vendere la propria vecchia auto, è complicato stabilirne il prezzo. A volte si rischia di vendere ad un prezzo troppo inferiore o troppo elevato. Ovviamente non tutte le persone sono esperte di automobili. Anche perché sono molti i parametri da tenere in considerazione: anni dell’auto, condizioni della carrozzeria e del motore, numero di proprietari, ecc… Ed è proprio per questo che sono nati dei servizi dedicati alla valutazione usato.

Valutazione usato: come farla

Il modo più rapido e semplice per valutare la propria auto è quello di utilizzare il web. Ora la domanda sorge spontanea: come è possibile far valutare il proprio usato dal web? È semplice. Ci sono alcune piattaforme che aiutano in questo lavoro delicato. La prima piattaforma che analizziamo è NoiCompriamoAuto.it. Il loro core business è proprio quello di valutare aiuto usate per la vendita. Offrono una consulenza totalmente gratuita e pagamenti immediati. Dopo la valutazione, l’auto viene subito messa in vendita se l’utente decide di vendere. Un’altra piattaforma interessante è quella di AutoScout24. Una volta inseriti i dati dell’auto usata, il processore elabora un range di prezzo stimato. Mentre i primi offrono una consulenza dal vivo dell’auto, i secondi si dedicano ad una stima di prezzo. Ovviamente entrambi i servizi sono gratis.

valutazione usato

Valutazione usato: quali offerte scegliere

Oltre alla possibilità di vendita privata, ci sono le valutazioni delle concessionarie. Tante sono le case automobilistiche che lo fanno, quasi tutte. In particolar modo quella che va per la maggiore è la supervalutazione. Per supervalutazione si intende la stima di un prezzo leggermente superiore a quello che di base viene fatto. In questo modo il cliente avrà una somma in più da poter utilizzare per l’acquisto dell’auto nuova. Sostanzialmente però nella maggior parte dei casi si guadagna di più vedendo da privati. Anche perché una concessionaria deve pur guadagnare. Quindi spesso la stima è comunque inferiore a quella che verrebbe fatta per una vendita privata. Il consiglio che potremmo dare è quello di vendere privatamente usando le piattaforme elencate prima. Ovviamente se si ha la voglia e il tempo per farlo. Ma con le piattaforme attuali l’unico problema sarà quello di scegliere l’assicurazione della nuova auto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *