Trasferire il Conto Corrente Postale

Capita che a volte sia necessario dover trasferire il conto corrente postale. Questa è un’operazione piuttosto semplice e con il decreto Bersani si ha diritto a fare il trasferimento senza aver spese di chiusura o penali da pagare, inoltre è possibile farlo in qualsiasi momento dell’inizio del rapporto, dunque non ci sono clausole contrattuali che possono in qualche modo vietarvi questo diritto.

Come trasferire il conto corrente Postale

Per poter trasferire il conto corrente postale ci sono due modi per procedere, potete decidere di fare tutto voi quindi chiudere il conto corrente presso le Poste e aprire un conto corrente bancario oppure chiedere all’istituto in cui avete deciso di aprire il nuovo conto corrente di procedere automaticamente al trasferimento al posto vostro. Il servizio di trasferimento non ha alcun costo, è un vostro diritto farvi aiutare e spesso è un servizio che le Banche attuano semplicemente con l’invio e la ricezione di un Bonifico di importo minimo. Vi consigliamo per non incappare in dimenticanze o errori di optare per questa soluzione.

Procedura trasferimento conto corrente Postale

Una volta individuato l’istituto Bancario in cui aprire il nuovo conto corrente procedete con l’apertura del conto se avete scelto di far il trasferimento tramite il nuovo istituto non dimenticate di portare con voi tutte le informazioni del conto corrente Postale. Vi servirà il codice IBAN, se avevate carte di credito o il libretto degli assegni portateli con voi perché andranno consegnati. La banca provvederà a avviare la procedura di chiusura, al trasferimento di eventuali RID, mutui e a restituire carte e assegni. Nel caso la procedura venga effettuata da voi dovrete aprire il conto corrente, una volta operativo trasferire tutto quello che avete sul vecchio conto corrente per farlo andrà compilato un modulo al nuovo istituto di credito. Una volta che tutto sarà trasferito procedete con la chiusura del vecchio per evitare dimenticanze o problematiche è bene aspettare che sia tutto sul nuovo conto prima di effettuare la chiusura.

Trasferimento conto corrente Postale: La chiusura

Abbiamo visto che nel caso vi appoggiate al nuovo istituto per effettuare il trasferimento del conto corrente postale viene fatto tutto in automatico e voi non avrete preoccupazioni, dovendo però procedere in modo autonomo andrà richiesta la chiusura compilando un modulo, ovviamente dovrete consegnare eventuali carte e assegni in vostro possesso, facendo attenzione che vi venga rilasciata una copia che attesti che voi avete restituito tutto. Dovrete lasciare sul conto una somma di 75,00 €, che la posta richiede per la copertura di spese eventuali, in caso di eccedenza completata la chiusura vi verrà recapitato a casa un assegno circolare con l’eccedenza. Potrete anche mandare una raccomandata, allegando carte e assegni. Anche se cosigliamo di recarvi all’ufficio direttamente e provvedere a compilare modulo e consegnare tutto di persona.

Trasferire il C/C Postale: Utilità

Quando scegliete il fai da te per trasferire il conto corrente Postale, ci sentiamo in obbligo di ricordarvi alcune cose che potrebbero sfuggirvi. Ricordatevi di chiedere il trasferimento con modulo alla nuova banca di RID, utenze e addebiti automatici, bonifici ricorrenti o ripetitivi fornendo iban di appoggio e periodicità dello stesso. Per il deposito titoli il trasferimento è totalmente gratuito, potrete trasferire tutti i titoli ad eccezione di alcune polizze o di titoli negoziabili esclusivamente presso la posta. Se volete l’accredito dello stipendio sul nuovo conto ricordate di comunicare il cambio di IBAN all’azienda o all’ente per cui lavorate. Se invece avete la pensione la nuova banca provvederà a inviare il modulo all’ente con le coordinate del nuovo conto, solitamente INPS o INDAP richiedono circa un mese per prendere nota della variazione.

Leave a Reply