Banner Quale.it 728 x 90 px

Riforma pensioni 2019: come cambia la legge sulla pensione

Condividilo coi tuoi amici

La riforma pensioni è ormai diventata realtà. Il Governo giallo-verde ha portato a termine uno dei suoi obiettivi. Salvini e Di Maio ha rimosso definitivamente la Riforma Fornero. Ora un nuovo piano pensioni è in atto. L’obiettivo è quello di anticipare l’età pensionabile. Dopo il reddito di cittadinanza, è stata introdotta anche quota 100. Questo è il nome della nuova riforma pensionistica. Ma perché questo nome? Quali sono i punti importanti? Quando si potrà andare in pensione con questa nuova riforma? Vediamolo subito di seguito.

unicef

Riforma pensioni 2019: quando si andrà in pensione

Come detto in precedenza, questa riforma si chiamerà “quota 100”. Il nome racchiude già il punto cardine. Infatti il numero 100 caratterizza questa nuova legge del Governo 5 Stelle-Lega. Per andare in pensione, bisognerà raggiungere quota cento sommando età e anni di lavoro. In pratica si andrà in pensione a 65 anni con 35 anni di contributi. In questo mondo si è andata a ridurre l’età pensionabile. Con la precedente riforma, si andava in pensione a 67 anni. Un buon modo per cercare di velocizzare il ricambio generazionale. Infatti in questo modo si cercherà di sistemare due problemi. Il primo è sicuramente quello di evitare di costringere le persone ad andare in pensione in età troppo avanzata. In questo modo si risolve anche un altro problema. Parliamo della disoccupazione. Si creerebbero posti di lavoro in più.

riforma pensioni

Riforma pensioni 2019: alcune considerazioni

Non siamo qui a prendere posizioni sull’operato del Governo. Siamo assolutamente imparziali. Proviamo a dare una prima considerazione. Sicuramente il tentativo è apprezzabile. La riforma tenterà di svecchiare un po’ il mondo del lavoro. Molte sono state le persone costrette a lavorare anche fino a 70 anni. In questo modo si riducono drasticamente le opportunità di lavoro per i disoccupati. Contestabile potrebbe essere il reddito di cittadinanza. Ma questo è un argomento già trattato. In ogni caso si spera che le riforme del nuovo governo diano di nuovo dignità al nostro Paese.

Condividilo coi tuoi amici
Banner Quale.it 728 x 90 px

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *