Proiezioni resistenziali assolute – La Teoria di Gann

Le proiezioni resistenziali assolute puntuali statiche per importanza e per i livelli usati nel calcolo emergono da combinazioni riguardanti il minimo storico e il range massimo storico/minimo storico. Andrebbero impiegate in presenza di una fase di inversione secondaria, ossia dopo la formazione di un minimo storico, o primaria, formatasi con una ripresa da un nuovo minimo.

Proiezioni resistenziali assolute

PROIEZIONI RESISTENZIALI ASSOLUTE 1 (R1) 

La proiezione resistenziale 1 viene calcolata aggiungendo al minimo storico il 50% del suo valore.

Es.: Minimo storico = 800 -> R1 = 800 + (800) (50%) = 1200

PROIEZIONI RESISTENZIALI ASSOLUTE 2 (R2)

La proiezione resistenziale 2 emerge dalla somma al minimo storico del 50% del range massimo storico/minimo storico.

Es.: Massimo storico = 2000 -> Minimo storico 800 R2 = 800 + (2000 – 800) (50%) = 1400

PROIEZIONI RESISTENZIALI ASSOLUTE 3 (R3)

La proiezione resistenziale 3 si ottiene aggiungendo al minimo storico il 25% del suo valore.

Es.: Minimo storico = 800 -> R3 = 800 + (800) (25%) = 1000

PROIEZIONI RESISTENZIALI ASSOLUTE 4 (R4)

La proiezione resistenziale 4 emerge dall’aggiunta al minimo storico del 25% del range minimo storico/massimo storico.

Es.: Massimo storico = 2000 -> Minimo storico = 800 -> R4 = 800 + (2000 – 800) (25%) = 1100

PROIEZIONI RESISTENZIALI ASSOLUTE 5 (R5)

La proiezione resistenziale 5 si ricava dalla somma tra il minimo storico e il 75% del suo valore.

Es.: Minimo storico = 800 -> R5 = 800 + (800) (75%) = 1400

PROIEZIONI RESISTENZIALI ASSOLUTE 6 (R6)

La proiezione resistenziale 6 si ottiene aggiungendo al minimo storico il 75% del range massimo storico/minimo storico.

Es.: Minimo storico = 800 -> Massimo Storico = 2000 -> R6 = 800 + (2000-800) (75%) = 1700

Alcune percentuali supportive e resistenziali riguardanti percentuali del range coincidono. Questi sono i più importanti livelli in grado di influenzare i futuri prezzi massimi e minimi e sono i primi calcoli da effettuare dopo la conferma di una fase di inversione di medio/lungo periodo. La coincidenza di livelli farà inevitabilmente aumentare l’importanza degli stessi.

Regola 1

Il primo interessamento del livello rappresenta il punto più forte e sicuro per procedere ad acquisti o vendite. Un successivo interessamento avrà garanzie di successo notevolmente inferiori. I corsi del Comit stornarono con decisione nel 1986 a ridosso di 908 dell’indice Comit riportandosi in breve tempo in prossimità di 450, ossia ritracciando il 50% circa del predetto livello, e anche il 50% circa del range massimo assoluto (= 908) e minimo assoluto (= 55). L’immediata reazione da 450 ha portato i corsi sui 760 punti dai quali è iniziata una nuova fase ribassista che ha prodotto la rottura, anche se frazionale, del livello di 450.

Regola 2

I livelli rappresentano supporti e resistenze equivalenti, soprattutto quando dovessero coincidere ed essere in grado di produrre effetti di ribaltamento.

Regola 3

Opportuno effettuare anche una media aritmetica tra il livello S1 e il livello S2; possibile assistere a un trading range tra gli stessi soprattutto se i due livelli fossero notevolmente distanziati. Speculare il discorso resistenziale per R1 e R2.

Regola 4

La rottura del primo livello supportivo porta automaticamente alla ricerca del livello supportivo successivo prossimo in valore. Speculare il discorso in caso di livelli resistenziali.

Regola 5

La rottura del livello S2 avrà una proiezione sulla media aritmetica (S1 + S2) o sul livello S1. Possibile che tale discesa sia successiva a una reazione tra S3 e S4.

Le stesse percentuali dovranno essere utilizzate in caso di violazione di massimi assoluti o minimi assoluti. La rottura del massimo di 908 dell’indice Comit, evidenziatasi nella seconda metà del 1997, avrebbe avuto una proiezione a 1135 (908 + 25% di 908), 1362 (908 + 50% di 908), 1589 (908 + 75% di 908), 1816 (908 + 100% di 908), o oltre. La perforazione del minimo storico dell’indice Comit di 106 punti, relativo agli anni 1973 e 1974, avrebbe avuto una proiezione a 53 (50% di 106) o a 79.5 (106 – 25% di 106), oppure a 26.5 (106 – 75% di 106); la discesa terminò sul livello di 55.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *