Nexi S.p.A.: chi è, di cosa si occupa e da chi è formata

Il mondo delle carte di credito è sempre in continua evoluzione. Le società che si occupano della loro diffusione e dei meccanismi che ci sono dietro sono molte. Tra queste c’è la Nexi S.p.A.. Ma il suo nome forse non vi ricorderà nulla, ma è una società molto importante. La sua storia la colloca tra le aziende più antiche tra quelle del suo settore. Ma di cosa si occupa? Vediamolo subito.

Nexi S.p.A.: chi è e di cosa si occupa

Nata nel 1939 col nome di Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane S.p.A., la Nexi è una società che si occupa di strumenti per il pagamento digitale. Si interfaccia con banche, pubbliche amministrazioni, aziende, ecc… In poche parole ha rapporti con tutti quegli enti che effettuano o ricevono pagamenti. Negli anni ’80 si inserisce nel processo di creazione del servizio elettronico trasferimento interbancario fondi (SETIF) e del SITRAD. In più tutto ciò la inserisce nel novero dei creatori dei sistemi di pagamento moderni (bonifici, ecc…). Ricopre il ruolo di Centro applicativo RNI, la Rete nazionale interbancaria. Gestisce il pagamento delle pensioni in Italia e all’estero. Inoltre è il primo operatore per numero di fondi pensione gestiti a livello nazionale. Oggi è una delle società italiane maggiormente influenti nel mondo dei sistemi di pagamento interbancari.

nexi

Nexi S.p.A.: da chi è formata

La società, creatrice inoltre del sistema ACH Sepa Compliant con ICCREA Banca, fa parte del gruppo Nexi Group. Un gruppo composto da 5 aziende, senza considerare le numerose imprese acquisite. Eccole tutte:

  • Nexi S.p.A. holding del gruppo;
  • Nexi Payments S.p.A. (ex Cartasi S.p.A.) (98,74%);
  • Bassilichi S.p.A. (Payments e Business Services) (92,20%);
  • Helpline S.p.A. (servizi di customer service, recupero crediti, telemarketing) (70%);
  • Oasi Diagram S.p.A. (Outsourcing Applicativo e Servizi Innovativi) (outsourcing applicativo e amministrativo al mercato bancario, assicurativo e finanziario) (100%)

Tutte insieme formano un gruppo capace di affermarsi come quasi monopolista del settore. Inoltre ha la possibilità di gestire il sistema pensionistico con l’INPS. Ma ciò non basta a renderla famosissima. Dopo tutto tanti sono i meccanismi ancora sconosciuti in questo settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *