Cos’è una criptovaluta

Si sente sempre più spesso parlare di criptovaluta (o crittovaluta o moneta digitale). Ormai non sono una novità e vengono utilizzate sempre di più per acquistare oppure per operazioni in borsa sull’andamento del suo valore. Tutto ciò viene aiutato dal fatto che, oggigiorno, viene utilizzata sempre di più la moneta cartacea e la maggior parte degli acquisti viene fatta su internet tramite carta. Ma entriamo più nel dettaglio e vediamo di cosa stiamo parlando.

Cos’è una criptovaluta

La criptovaluta è una moneta virtuale crittografata utilizzata come bene di scambio per l’acquisto di beni e servizi, con lo scopo di rendere il processo più sicuro. Anche se è una moneta, non è controllata da un centro o un ente per lo sviluppo e la diffusione, ma può essere scambiata liberamente senza alcun parametro di controllo, garantendo privacy e anonimato. Tutto ciò viene gestito da un computer che si occupa di produrre e trasferire diverse quantità di criptovalute risolvendo, come detto in precedenza, problemi crittografici grazie ad algoritmi molto complicati. Fondamentale è il ruolo della blockchain: la blockchain è un database che registra tutte le transazioni effettuate in criptovaluta in maniera autonoma rispetto alle banche che non possono interferire. Essa garantisce uno scambio corretto e sicuro di azioni e titoli, sostituendo a volte l’atto notarile.

Come ottenere criptovalute

A questo punto è opportuno sapere come poter avere a disposizione un certo ammontare in criptovalute. Il tutto è molto semplice: la transazione può essere facilmente effettuata tramite dei wallet elettronici che si occupano di emettere e custodire le criptovalute. Una volta selezionata la moneta virtuale, basta versare la somma in euro (o la moneta in possesso) a disposizione e si otterrà l’ammontare equivalente in criptovaluta. Molti sono i wallet che si occupano di queste transazioni:

Quali sono le criptovalute principali

Se pensi che esista una sola criptovaluta ti sbagli. Esistono tantissime criptovalute di diverso valore. Parliamo di valori che oscillano tra i 0,65$ e i 9000$. Per riprendere il discorso di prima, ora si capisce il motivo per cui le monete virtuali possono essere una fonte di investimento interessante visti i prezzi unitari che si possono raggiungere. Ma elenchiamo quali sono le principali:

  • Bitcoin (la più costosa) nata nel Gennaio 2009 e basata sul protocollo proof-of-work, è la criptomoneta più importante;
  • Ethereum uscita sul mercato nel 2015, prevede l’esecuzione di smart contracts attraverso la rete peer-to-peer;
  • Litecoin a differenza del Bitcoin, elabora un blocco ogni 2,5 minuti e produce scrypt nell’esecuzione del proof-of-work;
  • Ripple creata come token antispam sulla rete di Ripple, società titolare di tutti i nodi di distribuzione;
  • Bitcoin Cash frutto del fork sulla rete Bitcoin eseguito il 1 Agosto 2017;
  • Monero criptovaluta che punta sulla privacy degli utenti non avendo una blockchain pubblica;
  • IOTA token crittografico di nuova generazione, creato per essere lightweight e venire utilizzato nei pagamenti automatici che gli smart device effettueranno nell’Internet of Things.

Leave a Reply