Banner Quale.it 728 x 90 px

Come cambiare gestore telefonico fisso e mobile: i passi da seguire

Condividilo coi tuoi amici

Come cambiare gestore telefonico è uno dei dilemmi che affliggono qualsiasi utente. Spesso ci ritroviamo con gestori totalmente inadeguati. Le tariffe non rispettano gli accordi precontrattuali. Le bollette diventano un rebus. Infatti le diverse voci mandano in confusione il consumatore che alla fine è costretto a pagare. Potrebbe quindi decidere di cambiare gestore per tentare di avere qualche offerta migliore. Ma non è facile. Ci sono dei passi da seguire che portano via tempo. Qual è il procedimento per poter cambiare il proprio gestore? Vediamolo di seguito.

Banner Quale.it 728 x 90 px

Come cambiare gestore telefonico a casa: i passi da seguire

Cambiare gestore è molto facile. Basta chiamare il numero del nuovo gestore con cui si vuole stipulare il contratto. Una volta scelta l’offerta giusta si proseguirà con la conferma dell’offerta. Il contratto infatti può essere stipulato anche tramite telefono. Quindi stiate attenti. Successivamente occorrerà il codice di migrazione. È il codice che identifica la vostra utenza per evitare errori. Si trova su ogni bolletta. Con la portabilità del numero avrete la possibilità di utilizzare sempre lo stesso numero di telefono fisso. Successivamente il nuovo operatore invierà i moduli da firmare. Dovranno essere rispediti via fax compilati con allegate le copie del documento. Nell’arco di tempo che servirà per effettuare il passaggio, la linea resterà sempre attiva. Sarà infatti il vecchio gestore a mantenerla attiva. I costi per il cambio di solito si aggirano tra i 40 e i 100€.

come cambiare gestore telefonico

Come cambiare gestore telefonico sul cellulare: i passi da seguire

Anche per il cellulare è facile cambiare gestore. Basta recarsi presso il negozio del gestore nuovo che si vuole scegliere. Una volta all’interno vi verranno chiesti SIM, carta di identità e codice fiscale. In questo modo l’operatore potrà compilare il modulo della vostra richiesta. Anche qui potrete scegliere liberamente il piano tariffario. Successivamente vi verrà assegnata una SIM provvisoria. Ciò perché ci vorranno 5 giorni per passare al nuovo gestore. Quindi nell’attesa userete un numero provvisorio. Il passaggio vi verrà comunicato tramite SMS. Occhio ai vincoli di durata contrattuali. In caso di recesso anticipato, dovrete pagare delle penali. A volte le condizioni dipendono anche dal gestore. Wind e TIM potrebbero richiedere condizioni diverse ad esempio.

 

 

Condividilo coi tuoi amici
Banner Quale.it 728 x 90 px

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *