Casa Pound: di cosa si occupa e perché viene spesso criticato

Casa Pound è un nome che circola spesso. In tv lo sentiamo spesso, soprattutto in ambito politico. È un’entità molto presente in Italia e molti sono i “seguaci”. Ultimamente in un contesto politico come il nostro si sente ancora più spesso. Ma tante sono le critiche che piovono su di loro. Dovute spesso al suo comportamento. Non è questa però la sede per schierarsi. Proviamo a spiegare in maniera neutrale chi è.

Casa Pound: chi è e di cosa si occupa

CasaPound Italia è un partito italiano nato nel 2003. Anche se ufficialmente la fondazione viene collocata nel 2008. La data del 2003 si riferisce alla prima occupazione svolta dal movimento. Le occupazioni abusive si moltiplicheranno negli anni successivi. La sede del partito è a Roma in Via Napoleone III. Proprio lo stabile della sede occupato nel 2003. L’orientamento politico non è stato palesemente esposto. Però molte sono le influenze fasciste nelle loro azioni e opere. Nel 2006 il partito si associò ad un gruppo studentesco chiamato Blocco Studentesco. In ambito politico, l’attività vera è propria comincia nel 2011. Alle amministrative alcuni rappresentanti si candidano con liste civiche. Nel 2013 CasaPound si presenta come un vero e proprio partito autonomo. Nel 2014 nasce un’intesa con Lega Nord. Ecco il perché della probabile tendenza al centrodestra.

casa pound

Casa Pound: perché viene spesso criticato

Come dicevamo prima, tante sono le critiche mosse al partito. Nonostante le diverse idee culturali con incontri ed organizzazioni, l’operato non sempre è stato impeccabile. Degne di nota sono le iniziative culturali. Ma i problemi vengono su altri fronti. Uno dei problemi è l’influenza fascista. Le azioni di propaganda e le manifestazioni aggressive hanno caratterizzato l’agire del partito. È stata addirittura richiesto un allontanamento di CasaPound e del Blocco da tutte le organizzazioni studentesche. Un’altra critica è l’utilizzo del nome di Ezra Pound. La figlia del poeta ha parlato di indebita appropriazione del nome. Proprio perché non vi era alcun legame tra le due cose. Infine le dimostrazioni del partito sono sempre state abbastanza violente. Tanti i casi famosi in Italia. Aggressioni ad esponenti delle Forze dell’Ordine, scontri tra studenti, omicidi. Non qualcosa di poco conto insomma. Ma nonostante tutto il partito è ancora esistente. Occorrerebbe migliorare il comportamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *