Cancellazione protesto cambiale non pagata

Per effettuare la cancellazione protesto di una cambiale non pagata è necessario generalmente attendere 5 anni dalla levata del protesto, è possibile però richiedere la cancellazione prima di questo termine. E’ necessario procedere con una procedura specifica che varia a seconda di quando è stato effettuato il pagamento del titolo , conoscere queste procedure risulta essere importante poichè a seguito di un protesto qualsiasi richiesta di prestito o finanziamento sarà rifiutato, mentre seguendo tali procedure sarà possibile riabilitarsi prima dei tempi previsti.

 

Cancellazione protesto cambiale non pagata tempistiche

Cambiale pagata entro un anno dal protesto

Ai sensi di legge il debitore che paga l’effetto entro un anno dalla levata del protesto ha diritto di chiedere la cancellazione del proprio nominativo dal Registro Informatico dei Protesti. Deve essere depositata formale istanza indirizzata al Presidente della Camera di commercio competente presso l’ufficio protesti. Vi basterà recarvi direttamente in camera di commercio, dovrete poi compilare e sottoscrivere della modulistica portando con voi la cambiale protestata, la quietanza di pagamento del creditore e i vostri documenti in fotocopia. Inoltre servirà la ricevuta del versamento dei diritti di segreteria e marca da bollo secondo gli importi vigenti. Nel caso l’istanza venga depositata da terzi sarà necessaria la fotocopia dei documenti anche del presentatore.

Cambiale pagata oltre un anno dal Protesto

Nel caso in cui il debitore saldi il suo debito oltre l’anno dalla levata del protesto sarà necessario prima di procederà alla cancellazione richiedere la riabilitazione. Il soggetto dovrà inoltrare preventivamente al presidente del Tribunale della provincia di residenza instanta di riabilitazione. Ottenuta la riabilitazione si potrà procedere con la cancellazione dal Registro dei Protesti nelle stesse modalità descritte sopra allegando alla documentazione richiesta il provvedimento di riabilitazione.

Cancellazione Protesto cambiale non pagata: Tempi di cancellazione

Il Dirigente responsabile dell’Ufficio protesti provvede esaminati i documenti entro massimo 20 giorni a pronunciarsi in merito e dispone la cancellazione del nominativo entro massimo 5 giorni dalla pronuncia. I dati del protesto vengono cancellati in modo definitivo e quindi il protesto non è mai avvenuto. Sia che l’istanza sia accolta, sia che sia rigettata viene data comunicazione all’interessato. In caso di rigetto si può ricorrere al giudice di pace del comune di residenza del protestato.

Leave a Reply