Aprire un conto corrente in Francia

Aprire un conto corrente in Francia è una ricerca effettuata da chi vuole depositare somme di denaro in una Banca francese con il desiderio di poter movimentare denaro durante i viaggi frequenti di lavoro nel Paese, o per aprire aziende in Francia oppure perchè si è scelto di frequentare studi o stage lavorativi all’ombra della Tour Eiffel. Le Banche francesi offrono ai cittadini stranieri residenti in altri Paesi, o ai cittadini stranieri che vivono o si recano in Svizzera per lavoro o studio interessanti opportunità per gestire i propri risparmi trasferendo il conto corrente in Francia. I conti correnti in Francia sono strumenti bancari localizzati in questo Paese che consentono ai cittadini di tutto il mondo di poter depositare denaro perchè titolari di una posizione bancaria attivata presso una delle banche presenti sul territorio francese. In questo articolo parleremo tra le altre cose di:

  • Dove aprire un conto corrente in Francia
  • Perchè aprire un conto corrente in Francia
  • Come aprire un conto corrente in Francia
  • Quanto costa aprire un conto corrente in Francia
  • Quando conviene aprire un conto corrente in Francia

 

Avere la necessità di aprire un conto corrente all’estero è una situazione non infrequente in questo periodo storico. Gli Italiani sempre più scelgono di emigrare in altre Nazioni sia per studio che per lavoro e vivere in un Paese straniero senza avere a disposizione del denaro non è affatto semplice. Una delle Nazioni che sono oggetto di trasferimento degli Italiani è la Francia. Per svariate ragioni si può andare a vivere in questo paese europeo, che sia per studio, per lavoro o per una lunga permanenza nel territorio francese avrete bisogno di un conto corrente, poiché a differenza del nostro bel paese, in Francia si maneggia molto poco il contante e si predilige pagare e ricevere pagamenti con carte di credito e assegni. Con questa piccola guida vi spiegheremo passo passo come fare per avere il vostro conto corrente francese e dunque poter vivere senza riscontrare particolari problemi e conformarvi alle abitudini economiche del posto.

Cosa fare per aprire un conto corrente in Francia

Per prima cosa per aprire un conto corrente in Francia sarà necessario aver a portata di mano un documento di identità e un indirizzo di domicilio francese. Con queste due cose potrete ottenere il conto corrente e quindi la carta di credito, gli assegni e il R.I.B. che è l’equivalente dell’IBAN italiano. Dovrete quindi scegliere la banca in cui aprire il conto e recarvi con il documento valido, vi ricordiamo che la patente di guida non è accettata come documento e quindi vi consigliamo di optare per la carta di identità o il passaporto, il giustificativo di domicilio, ovvero provare con una bolletta il vostro domicilio e la vostra situazione lavorativa presentando una busta paga o in alternativa una dichiarazione da parte dell’azienda per cui lavorate o il contratto. Ecco fatto avete il vostro conto corrente, ricordate però che non è come in Italia, li avrete un conseiller, ovvero un operatore dedicato che si prenderà cura di voi e del vostro conto corrente ogni volta che ne avrete bisogno.

Strumenti bancari per chi non ha il domicilio in Francia

Nel caso voi non possiate dimostrare la vostra residenza, potrete optare per un conto corrente per non residenti. Questa soluzione ha come unica differenza il fatto di non poter avere la carta di credito. Potrete anche aprire un conto risparmio, che è adatto a chi decide di restare nel paese per lungo tempo, questa soluzione vi consentirà di avere da parte una piccola somma per i vostri progetti.

Aprire un conto in Francia utilità da sapere

Solitamente aprire un conto corrente in Francia è gratuito ma vi consigliamo comunque di versare qualcosa all’apertura. Inoltre potrebbe risultare essere più complicato del previsto e quindi arrivare preparati all’apertura risulterà essere un vantaggio, per esempio, dimostrare il vostro reddito o versare una cifra da un conto francese, passi che solitamente sono richiesti, risulterà per voi che siete appena arrivati un problema. Quindi la prima cosa da fare sarà prima di partire assicurarsi di individuare la banca che accetti la vostra situazione, quindi magari inizialmente come conto da non residenti non avendo un reddito da subito, o chi accetta una semplice dichiarazione del vostro datore di lavoro. Per questa ricerca affidatevi a internet, perché vi ricordiamo che se è vero che non esiste alcun obbligo di avere un conto corrente in Francia, è vero che nessun datore di lavoro vi pagherà lo stipendio sul vostro conto italiano.

IN QUALE BANCA APRIRE UN CONTO CORRENTE IN FRANCIA?

Ecco un elenco di banche che sono di costituzione francese e che hanno aperto le proprie filiali in modo capillare sul territorio, e consentono a chiunque si rechi in Francia di aprire un conto corrente:

Quanto costa aprire un conto corrente in Francia?

Aprire un conto corrente in Francia è un’azione richiesta da persone comuni e dunque l’argomento costi bancari è molto sentito da tutti. Fortunatamente anche in Francia esistono diversi servizi che consentono di comparare i costi di apertura e le tariffe dei conti correnti nelle Banche Francesi. Per tenere sotto controllo i prezzi dei servizi bancari francesi è bene controllare e confrontare poco prima di ativare un conto visto che le tariffe cambiano anche più volte durante l’anno. nel sito Panorabanques.com si possono confrontare le tariffe e i costi di oltre 150 Banche Francesi aggiornati costantemente.

Leave a Reply