Titoli di Stato: cosa sono e tipologie

Vuoi sapere cosa sono i Titoli di Stato? Conoscere le caratteristiche dei Titoli di Stato, le differenze che hanno questi strumenti finanziari con le Azioni o le Obbligazioni? Sei nel posto giusto! In questo articolo parleremo dei Titoli di Stato a 360 gradi, toccando argomenti come:

  • Cosa sono i Titoli di Stato
  • Tipologie di Titoli di Stato

Titoli di Stato: cosa sono

Gli strumenti finanziari identificati come Titoli di Stato, sono obbligazioni che con cadenza periodica, il Ministero delle Finanze emette per entrare in possesso di liquidità economica, utile alla copertura del debito Pubblico. Chi entra in possesso di Titoli emessi dallo Stato, può riceverne i frutti mediante il pagamento di cedole o lo scarto di emissione.

Titoli di Stato: Tipologie

Per coprire il deficit della Spesa pubblica, lo Stato Italiano immette sul mercato finanziario 5 tipologie di Titoli di Stato differenti tra loro per scadenza, modalità di rimborso e rendimento. Quali sono i 5 tipi di Titoli di Stato che vengono emessi per fare liquidità? Eccoli di seguito elencati:

  1. BOT
  2. BTP Italia
  3. CCT
  4. CTZ
  5. BTP

BOT

BOT è l’acronimo di Buoni ordinari del Tesoro, hanno una durata breve perchè possono avere una scadenza a 3,6 o 12 mesi. I BOT sono Titoli che vengono rimborsati con il sistema dello scarto all’emissione e dunque non con il pagamento delle cedole.

BTP Italia

BTP è l’acronimo di Buoni del Tesoro Poliennali ma quando si parla di BTP Italia si vogliono identificare quei titoli che sono stati emessi a partire del marzo 2012 dallo Stato Italiano, e che hanno una scadenza di 4 anni e possono essere acquistati con la cifra di 1000 euro ed i suoi multipli. La differenza sostanziale tra questo tipo di BTP e gli altri, è che essi vengono emessi senza limiti prestabiliti e sono indicizzati all’inflazione italiana.

CCT

CCT sta a significare Certificati di Credito del Tesoro, che sono titoli di stato con una durata di sette anni e che vengono rimborsati attraverso le cedole ogni 6 mesi. L’interesse che viene rimborsato ai detentori dei Certificati di Credito del Tesoro sono legati all’indice Euribor a 6 mesi.

CTZ

I CTZ sono Certificati del Tesoro Zero Coupon ovvero sono semplicemente Titoli di Stato a breve termine e privi di cedole. La durata dei CTZ è stata fissata in 2 anni, mentre il pagamento del rimborso non avviene tramite il sistema cedolare.

BTP

I BTP sono Buoni del Tesoro Poliennali, gia abbiamo visto i BTP ITALIA dai quali differiscono perchè non legati all’inflazione italiana. I BTP sono Titoli di Stato che hanno una durata annuale che va da 3 fino a 30 anni. Il rimborso dei BTP avviene grazie al pagamento semestrale delle cedole.

 

 

Leave a Reply