Mutuo Bancario: Tipologie e procedure

Se ti stai chiedendo come fare un mutuo ipotecario, o quale mutuo scegliere per poter pagare rate basse, o se hai dubbi sulle procedure di erogazione del mutuo bancario sei capitato nel posto giusto!

Di seguito elenchiamo quali sono le tipologie di mutuo e le procedure di erogazione, quali sono i documenti utili per richiedere un mutuo, quale tasso scegliere ed il miglior mutuo online che è attualmente sul mercato.

Quello che comunemente viene chiamato mutuo è un contratto tra due parti (mutuante e mutuatario) nel quale vengono stabiliti i parametri e le clausole che regolamenta il passaggio di denaro tra le due parti dove la prima si obbliga verso la seconda alla restituzione di tali somme rispettando i termini contrattuali.

Il mutuo è diventato un utilissimo strumento bancario nella sua forma più consueta, ovvero quando esso è erogato da un istituto di Credito ad un privato o ad un’azienda, per l’acquisto di beni immobili. Solitamente il mutuo Bancario è accompagnato da una o più garanzie per la restituzione rateale del debito contratto dal mutuatario.

 

Tipologie di Mutuo Bancario

  • mutuo edilizio: Erogato per l’edificazione di beni immobili
  • mutuo per ristrutturazione: Concesso dalla Banca per rimodernare internamente o esternamente, in modo totale o parziale un immobile.
  • mutuo per liquidità: Questo genere di mutuo bancario è concesso a chi ha una proprietà immobiliare, ed è erogato per far fronte ad esigenze economiche di importi maggiori a quelli del limite massimo erogabile per un Prestito Personale.
  • mutuo chirografario: L’erogazione di tale mutuo non è soggetta a particolari garanzie è l’equivalente di un Prestito personale per privati cittadini o ad un mutuo a breve termine per un’azienda.

 

Procedure di erogazione Mutuo

Le procedure di erogazione di un Mutuo Bancario per l’acquisto di un immobile, tra tutti i contratti tipici, sono quelle più complesse ed articolate in fase precontrattuale. La quantità elevata di denaro che viene messa in gioco mediante un mutuo bancario è elevata e dunque ogni Filiale Bancaria è tenuta ad assicurarsi che sussistano realmente i requisiti economici e di garanzia per far si che la restituzione del capitale oltre agli interessi avvenga senza intoppi per tutta la durata contrattuale.

Fatto salvo alcune procedure che possono variare di banca in banca, di norma le fasi procedurali per ottenere l’accettazione del mutuo sono:

  • Apertura dell’Istruttoria
  • Perizia
  • Chiusura Istruttoria
  • Atto notarile di Mutuo

La documentazione che un privato o un’azienda deve presentare affinchè venga anche solo avviata la pratica di Istruttoria per l’ottenimento di un mutuo è davvero consistente e si divide in:

  • Documenti reddituali
  • Documenti immobiliari

Oltre ai documenti anagrafici e all’apertura di un conto corrente bancario, per presentare la richiesta e la prima formale approvazione di mutuo, c’è bisogno di presentare alla Banca erogatrice documenti che attestino la reale situazione lavorativa e previdenziale, oltre a tutta la documentazione immobiliare per la verifica della fattibilità della garanzia per l’accensione dell’ipoteca sull’immobile.

Per far si che l’istituto di Credito dia inizio all’Istruttoria, c’è ovviamente bisogno di attestare mediante la registrazione e l’esibizione di un Compromesso o di una proposta d’acquisto immobiliare accettata. Questo non serve nel caso di richiesta di mutuo per liquidità, edilizio,ristrutturazione; per i quali c’è bisogno di esibire il Titolo di Proprietà dell’immobile messo a garanzia del mutuo.

Una volta raccolta tutta la documentazione, la banca inizierà a fare le seguenti verifiche:

  • Posizione lavorativa e pensionistica attiva
  • Anzianità lavorativa
  • Capienza di reddito
  • Capacità di rimborso
  • Altri finanziamenti attivi
  • Iscrizione in CRIF o blacklist
  • Assenza di protesti
  • Conformità catastale
  • Presenza di permesso a Costruire o eventuale Condono Edilizio
  • Assenza di abusi edilizi
  • Staticità dell’edificio
  • Certificazione Energetica (ACE)
  • Tipologia di costruzione
  • Assenza di altre Ipoteche sull’immobile

Una volta accertato che non vi è alcun vincolo ostativo all’erogazione del mutuo, la Banca erogatrice invia al Notaio una Minuta contenente i termini entro i quali è disposta a concedere il mutuo alla parte richiedente. Con l’accettazione da parte dell’Istituto di Credito del Mutuo, si avvia quella che è la fase di chiusura di Istruttoria nella quale potrebbe anche avvenire il diniego del mutuo per mancanza di requisiti personali, reddituali o in capo al bene oggetto della garanzia.

Rimborso del Mutuo Bancario

Concluse tutte le procedure per avviare la pratica di mutuo ed anche quelle che vedono Banca, acquirente e venditore immobiliare dinanzi al Notaio per firmare contestualmente l’atto di acquisto e l’atto di mutuo, bisogna solo iniziare a rimborsare il prestito di denaro nelle modalità prestabilite dal contratto di mutuo.

Il rimborso della somma mutuata avviene, generalmente, secondo un piano di ammortamento concordato con il mutuatario. Tale piano può prevedere sia il rimborso del prestito a rate posticipate decrescenti, comprensive di quote di capitale costanti e quote di interessi decrescenti pagate sul residuo del debito, sia il rimborso a rate posticipate costanti, comprensive di quote di capitale crescenti e di quote di interesse decrescenti.

Ogni Banca crea un prodotto da immettere sul mercato ad esempio Hello Home), e dunque la varietà di offerta di mutui è molto ampia, ma generalmente possiamo racchiudere tali tipologie di prodotti Bancari in tre macroaree:

  • Mutuo a tasso fisso
  • Mutuo a tasso variabile
  • Mutuo a tasso misto

Le prime due tipologie di tasso (fisso o variabile), variano in funzione al tipo di Indice economico utilizzato. nel primo caso è l’IRS mentre nel secondo caso è l’EURIBOR. A loro volta, in base alla data dell’erogazione effettiva del denaro e alla durata del contratto di mutuo, le percentuali sulle quali vengono calcolati gli interessi bancari variano. Per quanto riguarda il mutuo a tasso misto, c’è da dire che esso è una tipologia di prodotti che utilizza in modo misto i due precedenti Tassi d’interesse.

Mutuo e guadagno della Banca

In genere le Banche hanno la consuetudine di richiedere il rimborso delle rate di mutuo ipotecario, tramite RID automatico. E’ bene sapere, che al contrario di come si pensi comunemente, le Banche che erogano un mutuo non hanno come obiettivo primario quello di sottrarre il bene immobiliare al mutuatario ma quello di riuscire a riscuotere tutte le rate del prestito concesso. Il guadagno della banca sta proprio li, nello SPREAD che aggiunge al costo del mutuo.

Un Istituto di Credito non ha intenzione di perdersi tra le tante scartoffie burocratiche che comporta una acquisizione immobiliare per morosità e la relativa vendita all’asta dell’immobile ipotecato. In genere una vendita di un immobile all’asta non frutta quasi mai alla Banca la somma necessaria a coprire tutto il debito non pagato, ecco perchè quella che è la prima garanzia utile per la banca è la capacità reddituale e la solidità lavorativa.

Miglior Mutuo sul mercato

Hello Home è il mutuo a tasso fisso, variabile o variabile con Cap per l’acquisto di una casa promosso da Hello bank!, la banca 100% digitale di BNL, appartenente al gruppo BNP Paribas. Il processo di erogazione del mutuo si svolge esclusivamente online: una volta generato il preventivo, gli utenti vengono ricontattati da un consulente Hello Home per completare la richiesta di mutuo per l’acquisto di una casa o di un immobile in genere.

Contrarre un mutuo con le condizioni vantaggiose di Hello Home è semplice perchè online, ma bisogna essere correntisti della banca online di BNL Hello Bank. Diventare correntisti con una delle offerte di Hello Bank conviene dunque, perchè il mutuo Hello Home riserva numerosi vantaggi…

Scopri da qui i Vantaggi del miglior Mutuo Ipotecario sul mercato, HELLO HOME.

 

 

Leave a Reply