Conto corrente bancario giovani

Il conto corrente bancario giovani è un prodotto bancario appositamente pensato per una fascia d’età che comprende in genere per chi è diventato maggiorenne ma non ha ancora una famiglia. Generalmente questa tipologia di prodotto bancario è a zero spese e consente la gestione dal web o da mobile. In molti si staranno domandando che utilità può avere la banca nell’avere un prodotto simile, tanto più che i giovani under 30 nella maggior parte dei casi non lavorano e che dunque sembrerebbe essere uno strumento che non serve.

Tanto per iniziare un conto corrente per i giovani può assolvere le funzioni a prescindere se l’intestatario lavori o meno. Pensate agli universitari fuori sede, avere un conto corrente è uno strumento utile per ricevere e pagare la retta, l’affitto, i libri e ricevere un bonifico dai genitori con fondi per il loro sostentamento.

I servizi di base che un conto corrente per giovani deve avere sono sicuramente invio e ricezione di bonifici, domiciliazione di utenze e sicuramente home banking e il mobile banking. Questi ultimi sono servizi che ovviamente trovano successo tra i giovani che sono sempre più tecnologici. Mentre per quanto riguarda i servizi che quasi sicuramente potrebbero non essere di interesse di un under 30 ci sono il blocchetto di assegni e il pagamento dei moduli F24.

Unicredit Under 30

Il conto corrente Unicredit under 30 ha il nome di SPER GENIUS 2.0, con zero costi di gestione e quindi un conto corrente bancario a zero spese, a prescindere dal tipo di utilizzo e dalla operazioni effettuate. questo conto è abbinata una carta utilizzabile per gli acquisti e per i prelievi all’estero. Ha un costo di apertura di 10 euro, un volta versata questa cifra non ci saranno altri costi di gestione fino al trentesimo compleanno. Probabilmente con questo tipo di condizioni il conto Unicredit risulta essere il miglior conto bancario per giovani.

Conto corrente bancario definizione

Il conto corrente bancario è uno strumento che la Banca mette a disposizione di persone fisiche o giuridiche (correntista), per conservare in un luogo sicuro ed assicurato somme di denaro. Il conto corrente, spesso abbreviato in C/C viene utilizzato sia da privati che da aziende. Mentre i primi lo utilizzano maggiormente per l’accredito in conto dello stipendi e l’addebito delle utenze le aziende lo utilizzano per convogliare i flussi di denaro dell’azienda, incassi e pagamenti sia nazionali che esteri tramite bonifici. Il conto corrente bancario quindi cos’è? E’ uno strumento che va a sostituire l’uso del denaro contante. Un conto corrente bancario più conveniente di altri è sicuramente quello che ha zero spese, una formula che è molto diffusa negli USA e nel Regno Unito, che prevede costi di gestione pari a zero.

Conto corrente bancario costi

Molto spesso un conto corrente ha dei costi che possono essere variabili in base al tipo di contratto, esistono costi fissi e costi che possono variare. Tra i costi fissi sicuramente il canone sia del conto che di eventuali carte ad esso collegato. Il canone del conto, spesso include un certo numero di operazioni o anche un numero illimitato, servizi come l’home banking e la domiciliazione delle utenze. I costi variabili, sono appunto variabili e dipendo dal numero e dal tipo di operazioni effettuate, per esempio i prelievi allo sportello di altri istituti, i bonifici e il pagamento delle utente.

Conto corrente Bancario o Postale

Un potenziale correntista si trova davanti alla scelta di chi è meglio per affidare i proprio soldi, se a un istituto Bancario o alle Poste italiane. Dunque è meglio un conto corrente bancario o postale? Tra i due quale risulta essere il migliore? Fino a poco tempo fa risultava essere migliore il conto Bancoposta, ma ormai non è più cosi. Il conto postale diventa sempre più simile a un conto bancario per quanto riguarda i servizi e il conto bancario diventa sempre più simile al conto postale per i costi. Bisogna dire che un conto corrente bancario risulta essere una proposta più funzionale e flessibile, anche se l’esigenze del cliente sono l’unico metro di giudizio per determinare quale tipologia è perfetta.

Leave a Reply