Come aprire un conto corrente online all’estero

Possono essere diversi i motivi per cui si decide di aprire un conto corrente estero, esigenze lavorative oppure risparmiare sulle spese per motivi fiscali può spingere non solo a cambiare Banca ma addirittura nazione. Per quanto riguarda l’unione europea, il trattato di Maastricht consente ai cittadini degli stati membri di aprire un conto corrente bancario in qualsiasi stato dell’unione. Questa operazione è perfettamente legale non solo per quanto riguarda l’unione europea ma anche se si desidera aprire un conto corrente in altri stati non membri grazie alle norme internazionali e italiane.

Uno dei primi passi è informarsi sulla normativa vigente nel paese in cui aprirete il conto,dovrete poi ricordare che bisogna dichiarare tutte le operazioni fiscali al proprio paese di appartenenza, per questo dovrete compilare il Quadro RW della dichiarazione dei redditi, e la banca estera dove aprirete il conto deve poter comunicare tutte le operazioni all’Italia.

Aprire un conto on line all’estero: Procedura

La procedura per aprire un conto corrente online non è nulla di complicato, anzi risulta essere semplice. Per far un esempio la banca ING Direct è una banca on line Olandese, prensente su quasi tutto il territorio europeo, è possibile accedere al sito web della banca del paese dove volete aprire il conto, ovviamente non il sito italiano in questo caso, compilare il tutto on line e poi riceverete direttamente a casa il contratto da firmare.

Vi verrà chiesto di fornire la vostra posizione corrente, il motivo per il quale volete aprire il conto e ovviamente la vostra situazione finanziaria. Ricordate che è un diritto della banca chiedere il vostro storico, accertarsi dei vostri crediti e transazioni e operazioni passate, per questo accertatevi che non siano a vostro carico pagamenti non versati o attività che possono risultare sospette. Fatti questi accertamenti di routine la banca vi darà comunicazione dell’effettiva apertura del conto che verrà attivato da voi effettuando il deposito iniziare tramite bonifico bancario. La gestione di un conto corrente on line all’estero sarà identica a quello delle banche on line italiane, il saldo e i movimenti potranno essere richiesti sia on line che come documentazione cartacea, le operazioni potranno essere gestite e effettuate sia in filiale che tramite il servizio di home banking.

Conti online sono gratuiti in Italia

Abbiamo visto che le ragioni che spingono ad aprire un conto corrente on line sono diverse, se siete tra coloro che stanno valutando quest’opzione per riuscire a movimentare i propri risparmi su un conto corrente a costi contenuti;  vi ricordiamo che molti conti on line sono gratuiti nel nostro paese. Questo perchè di questi tempi in cui i conti on line sono sempre più diffusi e non richiedono spese di apertura, tenuta e chiusura. Nessun canone fisso sia per il conto che per le eventuali carte collegate e sempre più spesso l’imposta di bollo è a carico della banca e in ogni caso se è a carico del cliente la pagano solo coloro che hanno una giacenza di oltre 5.000 euro. I costi dei bonifici effettuati on line è di 1 € e i prelievi sono gratuiti in tutta Europa. Ecco perchè se siete tra coloro che vogliono aprire un conto all’estero per risparmiare vi consigliamo comunque prima di confrontare i conti correnti on line in Italia ed ai relativi costi dei conti correnti.

Leave a Reply